Turbine

12 Febbraio

Turbocompressore volumetrico

In tema di sistema combinato di turbocompressore e di compressore volumetrico si cita il sistema montato sulla Lancia Delta S4 del 1985, il cui motore a quattro cilindri di 1.800 cm³ era declinato in due versioni, una stradale che erogava 250 cavalli (circa 185 kW) ed una da rally che poteva erogare oltre 500 cavalli (circa 370 kW).
Tale unità utilizzava un sistema di sovralimentazione in cui un compressore volumetrico ed un turbocompressore operavano in serie. Il compressore volumetrico partiva subito fin dal regime di minimo, e la sua azione di pompaggio dell'aria (il compressore era di tipo volumetrico a lobi) aumentava proporzionalmente con i giri del motore.
Ad un certo regime di giri del motore c'era l'entrata in funzione del turbocompressore che, per un breve range di giri funzionava insieme al compressore; quando il turbo raggiungeva la condizione di pieno carico, il compressore veniva completamente bypassato: una funzione in particolar modo utile agli alti regimi motore, per limitare l'assorbimento meccanico di potenza all'albero motore che serviva per l'azionamento del compressore.
Questa soluzione è stata ripresa recentemente dal gruppo Audi-VW sulla Polo GTI, per esempio, di cilindrata 1.400 e con una potenza di 180 CV.

Tel/fax 091/8142929 cell 3335758470

Svincolo autostrada A19 Termini Imerese (PA)

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.